Otto case farmaceutiche sono accusate di aver ritardato l’ingresso di un farmaco a basso costo nel mercato italiano: l’istruttoria dell’Antitrust