Le dimissioni di Bonaccini rallenteranno il referendum abrogativo sull’autonomia differenziata