Il provvedimento sui dispositivi di rilevazione della velocità, voluto dal ministro Salvini, dispone che dovranno essere segnalati almeno un chilometro prima dei centri urbani e che dovranno avere una distanza minima tra l’uno e l’altro sulla stessa strada.