Tra le novità che saranno contenute nel ddl di riordino del settore carburanti ci saranno l’addio al prezzo medio, sostituito dal Qr code, incentivi per la trasformazione degli impianti in chiave green, con il finanziamento del 50% delle spese sostenute fino ad un massimo di 60 mila euro.