Il 2024 non dovrebbe riservare sorprese per gli istituti di credito: i margini di interesse diminuiranno mentre le commissioni riprenderanno forza